Un vulcano che erutta

Le eruzioni vulcaniche sono una delle più spettacolari manifestazioni della natura…quindi perché non creare un’eruzione…casalinga? Potrai eseguire questo esperimento divertendo i tuoi amici e potrai avere l’occasione per spiegare qualche nozione sui vulcani. Sarà un vero spettacolo!

Materiali

  • Un cartoncino
  • Un barattolo basso di vetro con apertura ampia
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Matita
  • Un sottovaso
  • Lievito
  • Acqua ossigenata
  • Un cucchiaio metallico
  • Colorante alimentare

Procedimento

  1. Disegna sul cartoncino un semicerchio più grande aiutandoti con il sottovaso e uno più piccolo che corrisponderà alla bocca del nostro vulcano. Ritaglia il cartoncino e chiudilo congiungendo le due estremità. Fissa con il nastro adesivo.
  2. Colloca il barattolo al centro del vaso e sotto il cono di cartone.
  3. Versa nel barattolo l’acqua ossigenata, alcune gocce di colorante e poi il lievito istantaneo, quindi mescola con cura. Per avere un effetto migliore, continua a mescolare fino alla fine dell’esperimento.

Cosa osservi?
La miscela di acqua ossigenata e lievito istantaneo crea vapori, fumo e fischi che escono dal cratere del vulcano. L’acqua ossigenata a contatto con il lievito istantaneo provoca delle reazioni chimiche esotermiche, che producono calore, vapori e fumo. Infatti, se provi a toccare il bordo del recipiente di vetro, ti accorgerai che è caldo. Un vulcano è un’apertura della superficie terrestre dalla quale fuoriescono lava e gas ad alta temperatura. La lava può uscire in modo quieto dalla bocca del vulcano, ma a volte si può avere un’eruzione esplosiva, in questo caso si hanno boati, emissioni di vapori, fumi, cenere e lapilli. L’esperimento appena fatto può darti l’idea di quello che avviene durante un’eruzione vulcanica.